statistiche instagram

Statistiche Instagram: Le 10 Metriche da Monitorare per far Esplodere il tuo Profilo

Voglio confessarti una cosa. Le statistiche Instagram contengono tutto ciò che ti serve per far crescere i tuoi follower e collaborare con i brand.

E non sto scherzando.

Pensaci.

Da fuori tutti gli account sono più o meno paragonabili a livello di numeri.

Abbiamo solo due metriche per capire come si stanno muovendo. A meno che tu non voglia fare le cose sporche e ricorrere a tool esterni come Ninjalitics.

Fallo, adoro spiare i profili degli altri, oltre ad essere una grande fonte di ispirazione. ♥️

Ti parlerò di come usare le statistiche Instagram di altri account per migliorare il tuo profilo nell’ultimo paragrafo.

Voglio dirti che, se non fosse per il numero di follower e i commenti sotto i post, ora che anche i like sono stati eliminati, non c’è modo di distinguere la bontà di un profilo dall’altro.

Bisogna andare più a fondo.

Seguimi, in questo articolo voglio spiegarti i 10 insight Instagram che non devi assolutamente trascurare per far crescere il tuo profilo.

Ci sarà da divertirsi!

Se non hai mai usato le Statistiche Instagram non puoi far decollare il tuo profilo!

“Ciao Monica! Vorrei far crescere il mio profilo, mi potresti aiutare?”

Negli ultimi mesi mi sono ritrovata sempre più messaggi del genere nella mia casella di posta.

Non ho la formula magica e quando scrivo che in realtà tutto ciò che so lo trovano nel mio blog restano anche un po’ delusi.

La verità è che per far crescere un account servono essenzialmente due step. Il primo è quello a cui tutti pensano, il secondo invece è ignorato dal 99,9% della popolazione mondiale.

Ora ti spiego quali sono questi due step.

STEP 1

Usare delle tecniche (più o meno legali) per far crescere l’account, applicare una strategia di pubblicazione, interazione, piano editoriale e bla bla bla.

STEP 2

Analizzare i risultati, le cosiddette statistiche o insight, cercare di capire cosa ha funzionato e cosa no, modificare la strategia in base a questi dati.

Non penso si possa applicare lo stesso set di regole per tutti gli account e gridare al cielo che Instagram non serve più a niente se non hai provato almeno 4/5 cose diverse.

Io cambio strategia sul mio profilo ogni 2/3 mesi.

Un po’ perché mi piace testare cose nuove e un po’ perché l’algoritmo cambia sempre e la crescita rallenta.

Oggi ti parlo dello step 2, cioè l’analisi dei dati, ma se vuoi approfondire le tecniche per far esplodere il tuo profilo nel 2020 o le tecniche classiche per aumentare i follower Instagram, ho già scritto un po’ di roba in passato.

Ma adesso part…

Aspetta un secondo! Stavo scordando di dirti che per vedere le tue statistiche Instagram direttamente dall’app devi avere un profilo Aziendale o Creator.

Ecco a te le 10 Statistiche Instagram più importanti che ti possono aiutare sia a migliorare il tuo account che a collaborare con i brand!.

5 Statistiche Instagram per valutare i contenuti che pubblichi.

Gli Insight non sono tutti uguali. A seconda di ciò che ci serve andremo:

  1. A cliccare sul pulsantino Insight sotto al post per scoprire qualche info in più sulla foto che hai pubblicato.
  2. Su Insight nelle impostazioni per sapere di più su chi sono i nostri follower.

Se hai dubbi su dove trovare le statistiche del tuo profilo puoi scrivermi nei commenti, sono qui tutti i giorni quindi non dovrai preoccuparti dei tempi d’attesa!

Per valutare se i tuoi contenuti hanno performato alla grande (oppure no XD) sono cinque le metriche che devi assolutamente guardare.

Insight post Instagram Insight post Instagram

1. Commenti

Quanti commenti ha avuto il post? Ma soprattutto, qual è la loro qualità?

Ci sono account con decine di migliaia di follower che non arrivano nemmeno a 10 commenti e altri che ne hanno poche migliaia e ne prendono molti di più.

Aspettarci almeno qualche decina di commenti sotto un post mi sembra il minimo per giudicare un account attivo ed è una delle prime cose che i brand guardano prima ancora di contattare per una collaborazione.

Se ci sono pochissimi commenti o se sono tutti commenti contenenti emoji o Bella foto! non puoi aspettarti di ricevere molte richieste.

Per aumentare i commenti sotto le foto, una cosa interessante che ho testato è il comment bombing. Ti consiglio di provarlo!

2. Repost nelle Storie

Partendo da sinistra troviamo il numero di like, i commenti e poi subito la freccettina delle condivisioni nelle storie.

Questa metrica è super importante per due motivi:

  1. L’algoritmo di Instagram considera di maggior valore interazioni di questo tipo;
  2. Finire nelle storie degli altri ti permetterà di raggiungere nuove persone.

Per questo devi cercare di favorire la condivisione il più possibile, o pensando dei contenuti fatti ad hoc, come le citazioni, oppure invitando esplicitamente i tuoi follower nelle storie a ricondividere!

3. Salvato in Archivio

Una metrica un po’ invisibile, ma che ha molto valore agli occhi dell’algoritmo di Instagram. Proprio per il fatto di essere un metodo di interazione piuttosto privato, ha un sacco di peso.

Le persone che cliccano su Salva Nell’Archivio sono davvero tuoi true fan, tanto da inserire la tua foto in una loro lista privata.

Più alto è il numero e più il segnale è super positivo.

Puoi pensare di lanciare un prodotto digitale se noti che ci sono un sacco di persone che salvano i tuoi post, sono sicura che otterrai risultati pazzeschi!

4. Azioni Eseguite dal Post

La regina di tutte le metriche dei tuoi contenuti. Perché in fondo non ce ne frega molto dei like, poco più dei commenti. Tutto ciò che vogliamo è che le persone interagiscano in modo profondo con noi.

Cosa vogliamo precisamente?

  1. Che le persone dal post che abbiamo pubblicato visitino il nostro profilo (e magari che ci seguano);
  2. Che clicchino sul link in bio, e questo è super interessante perché potremmo avere un form di iscrizione alla newsletter o addirittura vendere prodotti.

Più interazioni gli utenti compiono a partire dal tuo post e più il tuo contenuto è performante.

E … indovina un po’? Questa metrica può essere venduta molto bene ai brand e può addirittura essere usata come leva per richiedere un compenso monetario.

In sostanza, ciò dimostra che se inserisci un link in bio, non solo gli utenti andranno a visitare il tuo profilo ma cliccheranno anche sul link stesso.

Una certa percentuale di click si trasformerà in vendite per il brand che avrà quindi fatto un ottimo investimento nello scegliere te!

5. Reach e Impression del Post

La Reach indica quante persone uniche hai raggiunto in totale, mentre le Impression quante persone hanno visto il tuo post. Le Impression contano anche se qualcuno ha visto il post più volte.

Per cui, ci sono due modi per usare la Reach.

Più la Reach si avvicina al numero di Impression e più è positivo perché quasi tutte le persone hanno visto il tuo post una sola volta.

Ora, se la Reach si avvicina il più possibile al numero di like, vuol dire che quelle persone lo hanno visto una sola volta perché hanno interagito e quindi Instagram non ritiene importante mostrare di nuovo lo stesso post.

Se invece succede il contrario, vuol dire che c’è qualcosa nel tuo post che non ha funzionato. Ad esempio, era di scarsa qualità o i tuoi utenti non hanno gradito.

In fondo alle statistiche del post trovi anche da dove provengono le persone che hanno visto il tuo post. Di solito, la maggior parte lo hanno visto sulla tua Home.

Può capitare che la voce Hashtag possa essere importante. Ciò significa che hai scelto quelli giusti. Oppure che ci siano tante visualizzazioni in Altro. Questo è super perché vuol dire che il tuo post è finito nella tanto ambita sezione Esplora!

5 Statistiche Instagram per capire la qualità e i comportamenti dei tuoi follower.

Se qualcosa va storto o il tuo profilo stenta a crescere, non è per forza colpa dei tuoi post.

Funziona così. Devi cercare di dare il contenuto giusto, al momento giusto e alle persone giuste.

Poco fa ti ho parlato delle metriche che ti permettono di capire solo una parte della torta, cioè la qualità dei tuoi contenuti.

Adesso voglio darti altri strumenti per analizzare il tuo pubblico e i suoi comportamenti, in modo da dargli sempre ciò che sta cercando nel momento opportuno.

Le ultime due sono super importanti per pianificare la tua strategia di pubblicazione.

Insight follower Instagram Insight follower Instagram

1. Di che nazionalità sono?

Se scrivi in italiano e ti interessa rivolgerti ad una nicchia di persone che vive in Italia, devi assicurarti che i tuoi utenti provengano da questo paese.

Altrimenti la colpa non è dei tuoi contenuti ma semplicemente ti stai rivolgendo a persone che non capiscono la tua lingua!

Può sembrare banale ma soprattutto con giveaway e BOT Instagram si acquisiscono tanti follower stranieri che non sono interessati a ciò che pubblichiamo.

Il risultato è un profilo con tanti follower ma che non interagiscono perché proprio non capiscono ciò che gli stiamo dicendo!

Una piccola chicca che solo guardano gli Insight del profilo puoi capire!

2. In che città vivono?

Già avere un pubblico che per il 20% proviene dalla stessa nazione è un buon asset, ma potrebbe interessarti che i tuoi follower provengano da una città specifica.

Accanto alle nazioni è possibile quindi accedere alle statistiche Instagram delle principali città di provenienza dei tuoi follower.

Perché potrebbe interessarti?

Principalmente a profili di attività locali come hotel e ristoranti ma anche se parli di argomenti che riguardano solo la tua zona, come la valorizzazione del territorio.

In questo caso, non ti interesserebbe essere seguito da persone dall’altra parte d’Italia!

3. Genere ed età.

Conoscere qualche info su come sono fatti effettivamente i nostri follower può essere interessante.

A che ci serve sapere che età hanno e se sono maschio o femmina?

Il modo in cui parli e comunichi con loro dipende molto da tutto questo. Vogliamo sentirci vicino al nostro instagrammer preferito, la comunicazione deve essere quanto più possibile personalizzata.

Solo così le nostre parole avranno ancora più forza e stringeremo legami indissolubili.

Non solo.

Conoscere queste caratteristiche della tua audience ti permetterà di trovare brand con cui collaborare e fare una trattativa di successo.

Più il prodotto che vuoi sponsorizzare è attinente con le persone che ti seguono e più avrai probabilità che accettino!

4. Quali sono i giorni della settimana in cui sono più attivi?

Una delle tecniche che ho usato in passato per crescere su Instagram è la quella che ho chiamato 365.

No, niente trucchetti o robe varie. Ho fatto la cosa più semplice del mondo. Pubblicare una foto al giorno per tutto l’anno, nessun giorno escluso!

Ora, l’algoritmo era super diverso e Instagram premiava molto la quantità. Da un po’ di tempo a questa parte, invece sto testando la pubblicazione 3 volte a settimana e mi sta dando risultati positivi.

Come fare a scegliere i giorni in cui pubblicare?

Semplicemente andando a guardare quali sono i giorni della settimana in cui i nostri follower sono più attivi.

In questo modo, andremo a lanciare nel feed un nuovo post quando sono connessi, riceveremo più like nei famosi 15 minuti seguenti alla pubblicazione e avremo maggiori probabilità di essere promossi organicamente dal social.

In soldoni, il tuo post finisce negli hashtag, nella pagina Esplora e più in alto nel feed dei tuoi utenti. Tutto questo comporta più follower e tante persone nuove che scoprono il tuo account!

5. Ore del giorno migliori.

Il momento giusto per postare dobbiamo proprio centrarlo in pieno.

Non solo il giorno … ma anche l’ora conta tantissimo!

Vale lo stesso di sopra, cerca le barre blu scuro nel grafico per vedere le ore in cui i tuoi follower sono maggiormente attivi e posta in quel momento.

 

Se vuoi conoscere altri consigli per crescere su Instagram, ho scritto una guida gratuita con le 8 tecniche per aumentare i tuoi follower Instagram e creare un seguito da migliaia di euro.

Puoi inserire la tua mail qui sotto per scaricarla subito!

 

Le Statistiche Instagram degli altri sono una miniera d’oro di informazioni!

Sai, guardare solo noi stessi… non basta!

Ma come?! Con tutto il lavoraccio che c’è da fare sul mio profilo privato devo anche mettermi a dare conto agli altri?

DEVI assolutamente farlo, e ti spiego perché.

Instagram è un social che si propone di unire e connettere le persone. Non possiamo pensare di essere sconnessi. Sarebbe assurdo!

Ciò che fanno gli altri, le tecniche che usano, i risultati che ottengono sono strettamente legati a noi.

Non solo interagendo con altri account e facendo networking possiamo ottenere dei risultati pazzeschi ma anche andando a spiare le loro statistiche.

Dove trovarle?

Ecco tutti i tool per vedere le statistiche Instagram di altri account.

Ok, non serve essere un super hacker per spiare le statistiche di altri account. Ti basta trovare un tool online, inserire il nickname della persone che ti interessa ed il gioco è fatto.

Il tool gratuito che uso più spesso è Ninjalitics che ti dà un po’ di informazioni generali sull’engagement dell’account, quali sono gli hashtag che usa più spesso, il trend di crescita e se ha fatto uso di follow/unfollow.

Altri tool interessanti gratuiti sono Social Bakers e Union Metrics.

A pagamento ci sono dei tool pazzeschi come HypeAuditor e Iconsquare che ti consiglio solo se ti servono per lavoro o se devi ingaggiare un influencer per una campagna pubblicitaria.

Come puoi utilizzare tutti questi dati di altri profili?

Semplicemente per tracciare la loro strategia!

Instagram è in continuo mutamento e spesso risulta difficile capire che strada prendere quando le cose non vanno più bene con la strategia che abbiamo adottato negli ultimi tempi.

Se vediamo un account che funziona, che cresce e che sta ottenendo degli ottimi risultati, perché non cercare di capire che cosa sta facendo di buono?

In questo modo, possiamo capire, per esempio, che hashtag sta usando, che tipo di audiance ha e alcuni numeri sulle strategie che ha attuato.

Magari puoi scoprire che molti account che si stanno copiando l’un l’altro ultimamente stanno adottando strategie che in realtà non funzionano o… il contrario!

Fai un elenco di account interessanti e inserisci le loro statistiche Instagram in un file excel per confrontarle.

Potresti scoprire cose davvero inaspettate!

statistiche instagram

Come ti hanno aiutato le Statistiche Instagram a migliorare il tuo profilo?

Mi piacerebbe sapere come queste statistiche ti hanno aiutato a migliorare su Instagram.

Quali sono le più utili? Quali non riesci bene a capire e vorresti maggiori spiegazioni?

Io le uso sempre, anzi forse anche troppo spesso, e mi sono utilissime per trovare informazioni interessanti non solo sui miei follower e la qualità dei miei post ma anche sulle modifiche dell’algoritmo di Instagram.

Ho cercato di scriverti le info migliori, che ho sperimentato io stessa. Se ti va puoi diffondere questo pezzo di conoscenza su Instagram con i punsantini social qui sotto.

 

Con questo è tutto.

Alla prossima!

 

Namasté,

Monica

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.