shoutout Instagram

Shoutout Instagram: Tutto ciò che conta per avere successo su Instagram NONOSTANTE TUTTO!

L’unico modo per sopravvivere online è costruire delle relazioni. Per questo voglio parlarti degli shoutout Instagram!

Ci sono persone che cercano l’ultimo trucchetto, un modo facile per aumentare i follower o semplicemente dei consigli.

La verità, come ho già spiegato nell’articolo in cui racconto 8 tecniche che funzionano su Instagram nel 2020, ci sono solo due cose che contano e continueranno a contare … nonostante tutto:

  1. Le relazioni
  2. La community

Non siamo scollegati dal mondo e non viviamo da soli su un’isola deserta. Lo scopo dei social è proprio quello di connettere e comunicare.

E dobbiamo assolutamente farlo assiduamente se vogliamo davvero costruire qualcosa su Instagram.

Ma andiamo per ordine. Cosa intendo per relazioni e community?

Per community intendo la capacità di creare un gruppo di persone disposte a seguirci e avviare conversazioni con noi. Persone interessate ai contenuti che pubblichiamo e che interagiscono sinceramente.

Dar vita ad una community non è facile ma di certo ci può venire in aiuto la scelta del tema di cui decidi di parlare, la nostra nicchia e il comment bombing, una strategia di cui ti ho parlato poco fa.

E le relazioni?

E’ proprio questo di cui voglio parlarti ora.

shooting a Milano

Non esiste niente di più bello che collaborare con altre persone come te.

Sentirsi parte di qualcosa e trovare altre persone che stanno combattendo per il successo esattamente come TE, non ha prezzo.

Ti ritroverai a scambiare opinioni, pareri e preoccupazioni e tutto sembrerà più leggero.

Le persone che incontriamo in giro sui social, proprio perché condividono la nostra stessa situazione, sono super propense ad aiutarci e a ricambiare un gesto carino.

Ed è proprio qui che ho pensato che lo shoutout Instagram potesse venirci in aiuto.

Seguimi!

Fashion Shooting

Fare uno ShoutOut su Instagram è la soluzione a tutti i tuoi problemi!

E non sto per niente scherzando!

In questi mesi ho lasciato un po’ il mio account Instagram alla deriva, volevo concentrarmi di più sul blog e creare contenuti di valore. E che cosa è successo?

Tutto va giù, le persone non mi seguono più e si fatica a crescere.

Inutile ormai ricorrere ai tanti BOT Instagram che stanno smettendo di funzionare o ai trucchetti dell’ultimo minuto. I blocchi Instagram stanno diventando sempre più severi e qui ci vuole qualcosa che duri nel tempo.

Qualcosa che si distacchi il più possibile dall’algoritmo e che possa essere utilizzato qualsiasi cosa accada.

Uno shoutout sembra perfetto!

Si tratta semplicemente di fare in modo che un altro account faccia un repost di una tua foto o nel feed o nelle storie.

D’ora in avanti mi riferirò solo a shoutout Instagram nelle storie.

Sai quanto sia importante per me creare una griglia Instagram omogenea. Quanto credo sia essenziale per dar vita ad una tua immagine distintiva.

Non potrei mai permettere che tu la rovini con una foto di qualcun altro! Non perché gli altri facciano foto di m***a ma perché devi essere TU in prima persona a curare e scegliere le foto.

Se stai provando a dar vita ad un profilo Instagram omogeneo ma tutto ciò che riesci a ricavare sono tante foto sconnesse tra di loro, scarica l’estratto gratuito della mia guida qui sotto!

 

Bene, ora ti spiego un po’ come funziona questo mondo degli shoutout Instagram e tutte le possibilità che hai a disposizione.

Scegli con saggezza!

Se paghi, puoi ottenere sempre tutto! Comprare Shoutout Instagram.

Penso che sia stato uno dei primi modi utilizzati per guadagnare con un account Instagram. Vendere post e stories sul proprio profilo.

In questo caso non siamo interessati a venderli, perché altrimenti rovineremo la nostra immagine, la community che stiamo costruendo il nostro bel profilo omogeneo e buttiamo tutto nel fuoco.

Qui vogliamo trovare qualcuno che ci venda un post o una storia in modo da farci conoscere da altri account, quindi siamo noi che vogliamo comprare.

Ci sono un sacco di profili che offrono un servizio del genere e il modo più facile di trovarli è sondare negli hashtag.

Di solito, i profili disposti a fare ciò sono quelli molto generici, anonimi e che pubblicano un sacco di foto di repost.

Come riconoscerli?

Semplicemente troverai scritto in bio che sono disponibili per shoutout o anche per collaborazioni. In questo caso non resta che contattare!

Perché non mi piace utilizzare questo mezzo?

Prima di tutto perché sono a pagamento e se proprio devo pagare qualcuno è meglio andare sulle inserzioni pubblicitarie.

Secondo, e forse ancora più importante, questi account sono spesso generici, non hanno un pubblico particolarmente affezionato ed è difficile riuscire ad ottenere follower davvero affiatati.

Il risultato è che ci troveremo a spendere decine se non centinaia di euro per acquisire qualche follower che non è neanche coinvolto al 100% da ciò di cui parliamo sul profilo.

Insomma, magari una volta conviene provare per vedere come va, ma io non la utilizzerei come strategia a lungo termine!

Il networking è la mossa vincente. Shoutout4Shoutout.

Trovare collaborazione e costruire relazioni con altri account può davvero essere la rivoluzione per te.

Primo perché aiutarsi e aiutare altri account come noi a crescere è qualcosa di davvero gratificante. Secondo … può essere davvero molto più efficace per 2 motivi.

1. Potrai ricevere una menzione nelle storie di un account con follower davvero attivi, coinvolti e che potrebbero essere potenzialmente interessati ai tuoi contenuti.

2. E’ gratis e se qualcosa va male non avrai buttato via niente!

Come funziona quindi uno shoutout4shoutout?

Si tratta di uno scambio.

Tu pubblichi nelle tue storie un post di un account e l’altro fa lo stesso. In questo modo, riuscirai ad aumentare la visibilità del tuo profilo e raggiungere tante nuove persone nel giro di 24 ore.

Ma aspetta un momento, non è tutto oro quello che luccica e bisogna sempre trovare un criterio per massimizzare i risultati.

Di questo te ne parlerò tra poco. Prima, voglio raccontarti un piccolo trucchetto che ho scoperto qualche tempo fa!

C’è sempre qualche piccolo trucchetto, ma bisogna impegnarsi. Shoutout Spontaneo.

Come al solito, cerco sempre dei modi nuovi e rapidi per interagire e ottenere dei risultati in breve tempo.

A volte può essere lungo il processo per ottenere uno shoutout4shoutout.

Bisogna contattare gli account, spiegare cosa vuoi, decidere un giorno, ecc. quando basterebbe pubblicare una foto di profilo che ti piace nelle tue stories ed il gioco è fatto!

Non dimenticare di taggare il proprietario in modo che questo riceverà una notifica tramite DM, vedrà il tuo repost e, in alcuni casi, sarà ben disposto a ricambiare.

Ti assicuro che funziona, soprattutto se scegli account molto simili al tuo e che davvero ti piacciono.

Io l’ho provato. Ogni giorno postavo nelle mie storie da 5 a 10 immagini prese in giro da altri profili.

Erano post che davvero mi piacevano e che avevo davvero interesse nel condividere e spesso è capitato che l’altro account ha deciso di ricambiare e ringraziarmi per il favore!

Incredibile, no?

Shooting durante la Milano Fashion Week

Come trovare account per fare uno ShoutOut Instagram?

A volte può sembrare davvero una cosa impossibile avere a che fare con le persone su Instagram. Scrivi un bel messaggio preimpostato, lo copi e incolli a destra e sinistra. Quando ad un certo punto succedono due cose:

1. Alcuni cominciamo ad insultarti o a non capire bene cosa vuoi. Ti arrabbi, devi perdere tempo a spiegare loro come funziona.

2. Il tuo account viene compito da un bel blocco temporaneo Instagram perché hai esagerato con l’invio di messaggi privati.

Questo è davvero tutto ciò che può succedere, per questo ti ho preparato una piccola check-list di cose da fare per trovare e contattare account potenzialmente interessati.

1. Fai una lista di account potenziali.

Avere tutto sotto mano bello e ordinato è un grande vantaggio.

Non solo!

Costruire una lista ti permette di tenere a mente quali sono dei buoni account per effettuare questo scambio e ripeterlo nel tempo.

Per cui prendi carta e penna.

Comincia ad andare sotto le tue foto per dare un’occhiata agli account che hanno commentato, vai nei like sotto i tuoi ultimi post e nelle persone che hanno visualizzato le tue storie.

Sono tutti account sicuramente interessati a te e, se hanno le caratteristiche adeguate, possono benissimo entrare a far parte della tua white list!

Ma non fermarti al tuo profilo, vai oltre.

Nella pagina Esplora, troverai tutti profili che hanno argomenti simili al tuo o comunque che trovi interessanti. Scegli alcuni di questi, guarda i profili che hanno commentato o messo like sotto al loro ultimi post.

I like sono una miniera d’oro in cui è possibile trovare tanti account davvero molto curati e che sono stati attivi di recente.

Ricordati che questi profili non devono essere scelti a caso ma devi selezionarli in base a dei criteri ben specifici che ti permetteranno di ricavarci il meglio.

Che caratteristiche devono avere questi profili?

  • Avere un numero di follower simile al tuo.
  • Essere account attivi. Per saperlo, ti basta controllare nei commenti sotto le foto per vedere in numero e la qualità.
  • Parlare di un argomento molto simile al tuo.

Solo in questo modo avrai la certezza di non stare a perder tempo e di trovare dall’altra parte davvero persone che possono essere disposte a seguirti e affezionarsi a te.

2. Contatta i fortunati prescelti.

A questo punto, hai una lista di gente interessante. Che cosa ce ne facciamo? Andiamo forse a scrivere a tutti loro un bel messaggio privato copiato e incollato.

Io non farei così e ti spiego subito perché.

Innanzitutto, rischiamo di finire nei messaggi non letti e non apriranno mai il nostro messaggio. Secondo, Instagram potrebbe vederlo come spam per i tanti messaggi privati inviati  potremmo essere vittima di un blocco temporaneo.

Come possiamo evitare tutto questo?

Contattando le persone tramite mail.

In questo modo, non solo eviteremo di usare Instagram ed essere bloccati ma avremo anche un canale rapido e diretto per raggiungere il proprietario dell’account.

Non male, vero?

A questo punto scrivi una bella mail pre-impostata in cui spieghi chi sei, qual è la mission del tuo profilo, i punti di contatto con la persona che stai contattando e la descrizione di cosa vorresti fare.

Invia il tutto e aspetta le risposte!

3. Metti tutto in calendario!

A questo punto, non devi fare altro che mettere in calendario tutti gli appuntamenti.

Mi raccomando, scegli in modo saggio anche l’ora a cui effettuare lo scambio di storie. Gli orari migliori sono quelli in cui le persone sono più attive e li puoi vedere dalle statistiche Instagram del tuo profilo.

Di solito l’una e le nove di sera non sono mai sbagliati. Ma testare tanti orari diversi e confrontare i risultati può fare davvero la differenza!

 

Cosa ne pensi? Ti è piaciuto questo articolo?

Puoi condividerlo usando i punsantini qui sotto!

shoutout Instagram

Hai mai provato a fare uno ShoutOut Instagram?

Sarei davvero felice se condividessi come hai fatto e come è andata nei commenti qui sotto. Potremmo tutti prendere spunto dalla tua esperienza.

Bene, spero che questa tecnica ti abbia illuminato ma soprattutto che ti abbia aperto un po’ gli occhi sul fatto che ormai costruire relazioni è diventato imprescindibile in qualsiasi angolo del web.

Se vorrai continuare a proseguire in solitaria, non otterrai mai niente. Se vuoi affidarti solo ai BOT, allora incontrerai non pochi problemi.

Come tutte le cose, anche questa richiede un po’ di impegno.

Bisogna cercare gli account, programmare e avere il tempo materiale di realizzare questi scambi. Ma ti assicuro che è davvero una tecnica potentissima.

E non escludo che da tutte queste collaborazioni ci nascano anche delle amicizie, come è successo a me.

Per oggi è tutto, noi ci sentiamo presto.

 

Namasté,

Monica

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.