errori da evitare su instagram

ERRORI da evitare su Instagram: Non cadere nelle TRAPPOLE del WEB

Ci sono degli errori da evitare su Instagram.

Assolutamente!

Ormai su internet è pieno di articoli che ti propongono tutte le tecniche del mondo per aumentare i tuoi follower e diventare influencer in uno, due o tre mesi.

Peccato che alcuni di questi consigli siano davvero inutili ed inefficaci.

Qui voglio spiegarti cosa non devi fare, gli errori da evitare su Instagram per creare davvero una community che abbia valore e che venga ben pagata dai brand.

Cominciamo?

 

Quali sono gli errori da evitare su Instagram nel 2019?

Sono le 21:05.

Aeroporto internazionale di Napoli.

Scrivo da un computer seduta sul sediolino di un aereo che si prepara al decollo.

Non avrei mai immaginato che la mia vita si sarebbe trasformata così tanto.

Il giorno prima chiusa in casa a studiare, cercando un lavoro improbabile e il giorno dopo al PC con la libertà di viaggiare e lavorare ovunque nel mondo.

Questo è quello che siamo abituati a vedere tutti i giorni su Instagram.

Giusto?

 

Fin quando lo vediamo fare agli altri ci limitiamo a sognare.

Poi nasce la possibilità che possiamo vivere anche noi quella vita.

Quella scintilla che ci fa credere che tutto è possibile.

 

Ora smettiamola con tutto questo.

Non sono in partenza per le Maldive, nemmeno per la grande mela o una metropoli asiatica.

Sono diretta a Milano, dopo una visita a Napoli ai miei genitori.

Il fatto è che fino a poco tempo fa non mi sarei mai sognata di essere in aereo a scrivere con il mio computer sulle gambe.

Fino a poco tempo fa non ero consapevole che la vita di cui ti ho parlato sopra è veramente raggiungibile.

Questo fin quando non ho conosciuto il mondo di Instagram e ho cominciato a studiare come funziona.

Allora ho capito che vivere viaggiando, facendo ciò che ci piace è molto più realistico di quanto puoi pensare.

Ci vogliono le tecniche giuste.

Le competenze giuste.

E tanto, tanto impegno.

 

Se sei qui probabilmente è perché vuoi far crescere il tuo profilo Instagram ed avere la possibilità di vivere una vita da influencer.

Vuoi viaggiare, vedere posti meravigliosi, indossare vestiti da sogno e vivere facendo ciò che ti piace.

Non chiusa in un ufficio dalle 9 alle 5 di sera. Nemmeno seduta ad una scrivania davanti al pc.

Ma usare il potere del mondo del web per lavorare in piena libertà.

 

Instagram è uno strumento potentissimo per fare tutto questo.

Un sacco di ragazze hanno iniziato la propria carriera da fashion blogger e influencer e oggi possono fare tutto ciò di cui ti ho parlato sopra.

Ma per farlo, devi sapere che sul web ci sono un sacco di informazioni su come aumentare i tuoi follower instagram, far crescere il tuo seguito e creare una presenza sul social.

Parecchie di queste cose, ahimè, sono delle cavolate.

Chi sono io per dirtelo?

Sono Monica e da quattro anni seguo il mondo di Instagram e le sue dinamiche.

Come?

Mi ci sono buttata a capofitto.

Ho aperto il mio profilo e ho cominciato a farlo crescere, usando tutte le strategie che trovavo sui blog.

E sai cosa ho scoperto?

Ci sono alcune cose che funzionano, che ti aiutano ad aumentare i follower e a creare una community.

Altre sono semplicemente delle cagate e servono solo a raccogliere persone inattive.

Già ti ho parlato di 20 tecniche per aumentare i tuoi follower instagram.

Qui voglio invece parlarti degli errori da evitare su Instagram e del perché questi possono essere davvero fatali.

Siamo pronti?

 

#1 Usare app per follower e like

Che cosa sono queste app?

Probabilmente ti sto per aprire un mondo.

Magari non ne conoscevi l’esistenza e appena finito questo paragrafo correrai a scaricare una di queste app di cui ti sto per parlare.

Si tratta di piattaforme in cui è possibile ricevere e scambiare like e follower.

Sono delle app che funzionano a punti.

Scorri tra i post degli altri utenti e metti like. Ogni volta che lasci un cuoricino o un follow guadagni dei punti che possono essere utilizzati per acquisire like e follower sul tuo profilo.

Tutto fantastico, non trovi?

 

Allora perché queste app non devono essere usate?

Perché dopo poco gli account tolgono il follow perché raggiungono il limite di persone che è possibile seguire!

Non solo.

Ti ho detto in più occasioni che ormai i follower sono solo un numero.

La cosa più importante è creare una community di persone affezionate che si fidano di te ed interagiscono con i tuoi post.

È questo che i brand pagano, non un ammasso di nullafacenti che fanno solo numero!

Queste app ti consentono di aumentare momentaneamente i tuoi numeri ma non ti garantiscono di creare una community a lungo termine.

Anzi.

Più vai avanti e più i like e i followers scenderanno non appena avrai smesso di utilizzare il servizio.

Instagram potrebbe accorgersene di questo immediato calo di interazioni e penalizzare il tuo account.

Come?

Riducendo la visibilità dei tuoi post e storie.

Ciò significa che le persone che ti seguono non vedranno più né i tuoi post né le tue storie tra i primi risultati e si riduce la probabilità che ti mettano like o che lascino commenti.

Tutto questo, riduce anche le tue possibilità di finire nella pagina explore ed aumentare ancora di più il tuo seguito in modo gratuito.

Stai alla larga da queste app!

Non solo.

Diffida anche da tutti quelli che ti dicono che usare Instagram bot è un male e che vanno assolutamente evitati. In questo articolo ti spiego perchè – Instagram bot: Adesso ti faccio cambiare idea!

 

#2 Scrivere per forza in Inglese

Ma cosa?

Non si raggiungono più persone scrivendo in inglese?

Certamente, ma non è detto che quelle persone siano interessate a ciò che pubblichi.

Il fatto è questo.

So che questo punto può creare un po’ di dissenso. Su internet ho trovato questo consiglio su diversi blog per questo voglio puntualizzare il mio punto di vista.

Quando ti ho spiegato come avviare il tuo profilo Instagram, ho parlato di come creare una tua identità unica da diffondere sul social e di definire bene il pubblico a cui ti rivolgi.

Questa identità deve essere non solo unica e personale ma anche differente.

Siccome ci sono un sacco di account lì fuori devo dire alle persone

Hey, seguimi io posso offrirti questo che le altre persone non ti danno!

E questo non significa rivolgesi al mondo intero per aumentare la probabilità che qualcuno si accorga di noi.

Anzi.

Spesso funziona proprio il contrario!

Restringere il nostro raggio d’azione e cercare di raggiungere un pubblico molto specifico.

Da qui l’idea di non scrivere in inglese ma in una lingua locale, nazione, per rivolgerti solo agli utenti del tuo paese.

Conta che utenti di nazionalità diverse hanno credenze, modi di fare, mentalità e modi di pensare diversi.

E per creare una community ti ho già detto più volte che bisogna creare una relazione.

Come puoi creare una relazione rivolgendoti a qualcuno in una lingua straniera e proponendogli concetti che non rientrano nella sua cultura?

 

Comincia in piccolo.

Una sola lingua locale, un argomento ben specifico e persone molto specifiche.

Già ti ho raccontato in altre occasioni come ho iniziato su Instagram.

Con un profilo travel generico in cui scrivevo in inglese.

Mai scelta più sbagliata!

Non è andato molto bene e sai perché?

La gente di tutto il mondo doveva scegliere se seguire me o la super travel blogger del momento dalle foto mozzafiato alle Maldive.

Tu chi sceglieresti di seguire?

 

#3 Usare molti Hashtag popolari

Altro consiglio che ho trovato su alcuni (non tutti) blog.

Perché non usare molti hashtag popolari?

Prima voglio spiegarti che gli hashtag non sono tutti uguali, ma si dividono in 3 categorie:

  • piccoli – da 1 milione di post in giù
  • medi – da 1 a 5 milioni di post pubblicati
  • grandi – dai 5 milioni di post a salire

Dove trovi il numero di post pubblicati in ciascun hashtag?

Basta prendere sull’hashtag ed è quel numerino che ti compare subito sotto il nome.

 

Saper classificare gli hashtag è molto importante perché ciascuna categoria di consente di raggiungere le persone in un momento diverso.

Ora ti spiego subito la differenza.

Gli hashtag grandi sono quelli in cui vengono pubblicate centinaia di foto al minuto.

Ti rendi conto che, in una situazione de genere, otterrai visibilità per la tua foto solo nei primissimi minuti dalla pubblicazione.

Dopo un paio di minuti sarà sommerso da altre foto e nessuno la ritroverà più!

Gli hashtag piccoli sono quelli con pochi post ma anche poche visite.

Per cui, appena pubblichi la foto nessuno ti caga, però, man mano che le persone affluiranno dell’hashtag, avranno molta probabilità di trovare la tua foto nei post recenti e, perché no, nei top posts dell’hashtag.

Questo significa maggiore visibilità a lungo termine, a volte anche a distanza di giorni e settimane.

Gli hashtag medi, come puoi immaginare, ti danno una visibilità nell’arco della giornata.

Per questo è importante combinare al meglio queste tre categorie per massimizzare gli effetti.

 

Hai a disposizione 30 hashtag, non è detto che tu debba usarli tutti.

Però assicurati che siano ben distribuiti all’interno di queste tre categorie.

Provare per credere!

Ho scritto una guida completa su come utilizzare gli hashtag al meglio. Puoi darci subito un’occhiata! 😀

Hashtag Instagram: Come usarli al meglio e ottenere migliaia di visualizzazioni ai tuoi post!

 

#4 Comprare followers

“Monica, ho pensato di riprendere in mano il mio profilo Instagram. Voglio farlo crescere ma mi serve un po’ di motivazione.

Non appena il sito metterà in sconto i follower ne compro un po’ per arrivare a 10k, a quel punto sarà pronto per riprendere!”

 

E’ il mio amico Gianni che parla.

Qualche giorno fa eravamo seduti ad un tavolino in centro a Napoli a bere un fantastico caffè espresso e questa è stata la nostra conversazione.

Se pensi che la motivazione per avviare un profilo Instagram debba venire da follower falsi, allora sei sulla strada sbagliata per il successo.

La motivazione deve venire dalla tua missione, dallo scopo che hai fissato. Il numero di follower non conta poi più di tanto.

L’idea che per avere successo su Instagram bisogna avere tanti followers è ancora una credenza comune.

Assolutamente sbagliata.

E’ il più grande errore da evitare su Instagram.

Ci sono account con un pubblico ben preciso che stringono collaborazioni già con 3000-4000 followers.

 

Ma allora qual è il problema di comprare follower?

Che non sono utenti veri!

Non crei una community, non vendi un servizio a nessuna azienda e non porti nessuno sul tuo blog a leggere i tuoi articoli o comprare i tuoi prodotti.

Sono puramente un numero, destinato a scendere.

Perché sì, nessuno ti dice all’inizio che queste persone cominciano a toglierti il follow e piano piano ti ritrovi al punto di partenza.

Alcuni servizi vendono il pacchetto completo.

Per un anno, ad un prezzo maggiorato, potrai avere un certo numero di follower che ti vanno a rimettere ogni qual volta questi ti unfollowano.

Dopo un anno, sei punto e accapo.

E’ una tecnica che ti sconsiglio di usare se non vuoi usare Instagram soltanto per fare il figo.

Se vuoi offrire valore al tuo pubblico, ai brand con cui collabori e guadagnarci dei soldi da tutto questo, allora questa tecnica non ha senso.

Ormai tutti sanno che i follower si possono comprare e ti assicuro, le aziende hanno gli strumenti per capire la qualità del tuo profilo.

Ti scarteranno a priori per qualsiasi collaborazione!

 

#5 Profilo poco omogeneo

Te ne sarai sicuramente resa conto.

Di cosa?

I profili molto omogenei, coerenti e dalla colorazione unitaria attirano molto di più dei profili che non hanno un’identità grafica chiara.

So che può essere una bella tentazione pubblicare qualsiasi cosa ti venga in mente.

La verità è che creare un profilo di scarsa coerenza è un errore da evitare su Instagram.

Già ti ho parlato di 6 tecniche con cui creare un profilo Instagram omogeneo.

Ti consiglio di sfruttarle, perché una tua identità chiara e davvero essenziale per spiccare nella massa degli account generici e senza senso di Instagram.

 

All’inizio anche io ho provato a pubblicare foto delle mie vacanze, con colorazioni scarse e i risultati sono stati molto deludenti.

Lo sai che un profilo omogeneo ti consente di raddoppiare in poco tempo i tuoi follower concentrandoti solo sulla creazione di belle foto?

Eh sì, a volte tutte le tecnicucce per crescere su Instagram possono essere una vera seccatura!

Se sei stufa di tutto questo ma vuoi comunque aumentare i tuoi followers, scarica gratis l’estratto della mia guida per creare un profilo Instagram omogeneo.

Basta riempire i campi qui sotto e lo riceverai subito nella tua casella di posta!

 

#6 Postare troppo spesso/poco

Ci sono ben due modi per meritarsi un unfollow immediato. Ultimo appunto alla lista degli errori da evitare su Instagram.

Il primo è postare troppo spesso.

Ti è mai capitato di avere la home inondata di post dello stesso account?

Ecco, sicuramente avrai provato un forte impulso di unfollowarlo e togliertelo dalle scatole.

Ma c’è anche la situazione inversa.

Cosa succede quando non hai notizie da qualcuno da un po’?

Infondo seguiamo una persona per trarre ispirazione, conoscere la sua storia, lasciarci ispirare.

Ma se questa non pubblica contenuti, a che diavolo serve seguirlo?

A un ben niente.

Ecco che quindi, se ce ne accorgiamo, siamo ben pronti a rimuovere il contatto dalla lista dei seguiti.

 

Quanto spesso pubblicare allora?

Dipende molto dal tema del tuo account.

In generale, ti consiglio di postare almeno una volta al giorno per mantenere il tuo account attivo, ma non più di tre post al giorno per non annoiare

Io pubblico una volta al giorno sempre allo stesso orario in modo da abituare i miei followers che le mie chicche motivazionali di blogging arriveranno sempre nello stesso momento della giornata.

Prova a fare dei test. Pubblica una foto al giorno, oppure due, o anche una foto a giorni alterni per vedere come reagiscono i tuoi follower.

Nel tempo, mantieni la strategia che ti assicura i migliori risultati in quanto a like e commenti al post.

L’importante che non scocci i tuoi follower e crei contenuti coerenti con quello che è l’argomento del tuo profilo.

 

– – –

Spero di averti dissuaso dall’usare tutte le tecniche di cui ti ho parlato sopra.

Gli errori da evitare su Instagram sono sempre di più.

Il social diventa ogni giorno più sofisticato.

I brand stanno diventando più consapevoli.

Ormai è all’ordine del giorno che mi chiedano le statistiche del mio pubblico e dei miei post prima di accettare una collaborazione.

Non sono mica stupidi.

Ci sono un sacco di account lì fuori che sono cresciuti illegalmente e non hanno un seguito reale.

Se hai un’amica che sta cercando di far crescere il suo account Instagram, mettila in guarda da queste tecniche condividendo questo articolo con i pulsantini qui sotto.

Le faresti un grande favore.

 

Hai mai usato qualcuna delle tecniche di cui ti ho parlato?

Condividi i tuoi risultati nei commenti qui sotto.

Sono curiosa di sapere!

Namasté Monica Pirozzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.